Idrope news acufeni, cura, idrope, ipoacusia, meniere, terapia, vertigini

Tutti i post del blog sono stati recentemente importati dalla loro sede originale su Wordpress al blog del sito ed è necessario rivedere per ciascuno l'impostazione grafica del testo spesso modificata nel trasferimento e qualche altro problema come alcuni titoli tagliati e altro. Al più presto sistemerò tutto.

La dieta troppo corta riduce i risultati. Serve qualche sacrificio in più.

Valutando retrospettivamente l’andamento della terapia nella fase di approccio emerge che per fare effetto davvero la dieta deve essere prolungata oltre i cinque giorni perché per molti pazienti cinque giorni soli almeno nella fase di avvio danno risultati insufficienti o che comunque “tengono meno”. Sto quindi cambiando il protocollo di approccio iniziale il che renderà scontenti molti pazienti sulla breve distanza ma certamente può migliorare ancora di più l’efficacia della cura.

Invece che fare 5 giorni, pausa e altri 5 giorni si chiederà un periodo minimo di 10 giorni di dieta iniziale di cui i primi 6  con pasto solo frutta a pranzo e i rimanenti con pranzo e cena a tre componenti.

Purtroppo a volte è necessario fare dei passi indietro  quando l’alleggerimento della terapia per rendere più semplice e più accettabile può ridurre l’efficacia delle cura stessa, soprattutto nella gestione delle fluttuazioni.

In caso di recidiva invece si andrà “al bisogno” ovvero da un minimo di 5-6 giorni con estensione solo in caso di non rapida risoluzione.

#dieta #terapia

0 visualizzazioni