Idrope news acufeni, cura, idrope, ipoacusia, meniere, terapia, vertigini

Tutti i post del blog sono stati recentemente importati dalla loro sede originale su Wordpress al blog del sito ed è necessario rivedere per ciascuno l'impostazione grafica del testo spesso modificata nel trasferimento e qualche altro problema come alcuni titoli tagliati e altro. Al più presto sistemerò tutto.

Quanto aspettare per curare un acufene? Ci sono cure sintomatiche immediate?

Non esistono terapiette blande per l’acufene e certamente non lo sono la marea di inutili integratori spacciati come cure per l’acufene ed etichettati solo allo scopo di truffare la gente con nomi accattivanti quali, ACUVAL, ACUFEN, TINNIT, OTOFISK o altri simili… L’acufene deriva sempre o da danni permanenti , ipotesi molto più rara di quanto si pensi, peraltro sempre ipotetici e mai dimostrabili o da idrope, ovvero eccesso di liquidi nell’orecchio interno. Nel primo caso non esiste cura, ma non potendoli mai diagnosticare, i danni, a nessuno e in nessuna condizione si esclude la possibilità di provare una terapia, la cui possibile efficacia non può mai essere esclusa a priori. Nel secondo esiste la terapia per l’idrope, con le sue diverse componenti e in diverse fasi, come spiegata sul mio sito http://www.idrope.com/terapia.html. Molto spesso sono necessarie e sufficienti solo alcune componenti o periodi minori di terapia, mentre in altri casi serve un approccio più aggressivo.

Come sapere se c’è idrope o no? Lo si vede con gli esami, ma poiché questi su oltre 16.000 pazienti da me studiati hanno rivelato che l’idrope c’è sempre anche in caso di disturbi in cui le caratteristiche del sintomo no ce ne danno la certezza in anticipo, il problema non è quindi se c’è o non c’è ma semmai se ci sono danni o meno, questi ultimi intrattabili, e per questi esami non ne esistono. Alla luce di questo da quasi 5 anni non eseguo più esami ed ecco perchè posso fare anche consulenza a distanza perfino su skype.

Il problema è quindi un altro… L’idrope, che c’è… è la causa dell’acufene o no? A questo risponde solo una valutazione.. Se fluttuante, variabile, incostante è sempre idrope, se fisso, invariabile, costante, può ancora esserlo ma non si possono escludere danni.Che fare allora? Come decidere se fare la terapia o no? Il criterio è solo il fastidio o meno… Se il problema non vi dà alcun reale fastidio non serve alcuna cura. Se vi dà fastidio la cura è sempre indicata trascorso un minimo di tempo dall’esordio. Quanto tempo è lecito aspettare visto che OGNI acufene potrebbe benissimo andare anche in remissione spontanea (se da idrope, ovviamente)… Non esiste un criterio preciso..  Se un paziente dopo pochi giorni già sta “sotto” l’acufene, ovvero non dorme e vive con ansia il tutto già è giustificata una terapia dopo pochi giorni… Mentre se riesce a gestirlo bene può benissimo aspettare… Genericamente parlando dopo un periodo di 2 o più settimane inizia a essere logico avviare terapia. Ma non perchè a distanza di tempo poi non si possa far nulla…Solo perchè non ha alcun senso che il paziente stia male senza ragione se può fare una cura.Nessuna utilità ha invece una cura preventiva per evitare peggioramenti ipotetici, proprio perchè  ipotetici. La cura, se la si avvia, la si avvia per togliere l’attuale disturbo e non come prevenzione di futuri, assolutamente non certi, peggioramenti. Non è una cura a vita e quindi comunque una terapia fatta oggi non avrebbe alcun senso in caso di eventuale peggioramento, ad esempio, fra due anni.

#acufene #acufeni #terapia

0 visualizzazioni
dubbio.jpg

DOMANDE
FREQUENTI

Le opinioni dei pazienti su dott La Torre e terapia acufeni, cura, idrope, ipoacusia, meniere, terapia, vertigini

TESTIMONIANZE
DI PAZIENTI

Commenti o domande generiche al Dott. La Torre

CONTATTO
VIA MAIL

Risultati

RISULTATI
TERAPIA

Profilo facebook professionale del Dott. La Torre
Numero whatsapp Dott. La Torre
Accesso all'area riservata ai pazienti del Dott. La Torre

FACEBOOK
DR LA TORRE

+393396504961
SOLO WHATSAPP

AREA
RISERVATA

VOLETE RESTARE IN CONTATTO PER NOVITA' E AGGIORNAMENTI ?

Idrope news acufeni, cura, idrope, ipoacusia, meniere, terapia, vertigini

Questo sito è interamente progettato e curato dal Dott. Andrea La Torre (Roma 26-4-1965), Medico Chirurgo (Roma 1989), Specialista in Otorinolaringoiatria (Parma 1993), iscritto all'Albo dell'Ordine dei Medici di Parma al n. 4661. Ogni parte del sito può essere liberamente copiata e diffusa, ma si prega di riportare l'autore e inserire link alla pagina originale.